“I poveri hanno sofferto più per mancanza di organizzazione che di carità”

Vincenzo De Paoli non fu mai ricco, ma una volta credette di esserlo divenuto. L’illusione durò poco, il suo cuore non era fatto per la ricchezza. Aveva poco più di dieci anni e aveva raggranellato con i risparmi la bella somma di trenta soldi. Era ricco.

Capì che la carità doveva essere organizzata, e, soprattutto, non essere solamente la spinta di un giorno, lasciando i poveri di nuovo soli.

CHI SIAMO CONFERENZE

I nostri Progetti

  • Doposcuola

    Supporto alle famiglie mediante il doposcuola: i bambini che vengono seguiti sono esposti al rischio di emarginazione sociale a causa della lingua o di situazioni famigliari difficili.
    Riferimento Parrocchia S.Francesco Lecco:
    Rosella Trillo, 335 6542891
    Riferimento S.Giovanni Lecco:
    Margherita Pelizzari, rfmaver@virgilio.it – imaver@alice.it

    Recupero e distribuzione cibo

    La S.Vincenzo è presente nella gestione del Banco Parrocchiale di Lecco S.Stefano che distribuisce pacchi alimentari a cira 60 famiglie della parrocchia. Per poter rifornire costantemente il Banco è stata attivata una convenzione con il supermercato CONAD di Viale Turati a Lecco, in modo da poter centralizzare la raccolta punti dei clienti su una tessera della Parrochia S.Francesco.
    Orari distribuzione: sabato mattina dalle ore 9,30 alle 11,00.
    Riferimento: Pellizzari Grazia,  339 7601084
    Altri punti di distribuzione sono a Lecco Castello e San Giovanni
    Mandello è impegnata da tempo nell’iniziativa Last Minute Market

  • Assistenza e supporto agli anziani

    L’idea di realizzare a Premana una Casa di Riposo è nata nei primi anni settanta per poi concretizzarsi nel 1976 grazie ad alcuni premanesi della locale Conferenza della “Società San Vincenzo de’ Paoli”.
    L’Associazione ha per scopo l’assistenza a persone anziane, gestisce la Casa di Riposo, non ha scopi di lucro, è apolitica, persegue esclusivamente scopi di solidarietà sociale.
    Per saperne di più: www.madonnadellanevepremana.it

    Abitare bene la comunità

    Progetto ABC

    Dal 2012 il Comune di Lecco aderisce al progetto “Abitare bene la comunità” promosso dall’ Associazione Volontari Caritas di Lecco insieme con l’Associazione “Qualcosa in più”, l’Associazione società San Vincenzo De Paoli, il Consorzio cooperative sociali Consolida e la Cooperativa L’Arcobaleno di Lecco
    Il progetto intende promuovere processi di coesione sociale nel rione Santo Stefano
    Nello specifico il progetto ha come obiettivi:
    – favorire il rafforzamento del tessuto sociale tra le persone del quartiere, promuovendo la costruzione di una cultura dell’abitare quotidiano, che generi processi di mutualità e sostegno reciproco;
    – costruire legami significativi e sinergici tra le realtà informali e istituzionali che operano nel quartiere, per costruire risposte efficaci e integrate alle situazioni di fragilità economica e sociale.
    Per saperne di più: www.facebook.com/ABCLecco

  • Un taxi per "Haider"

    Lobna è una ragazza tunisina che arriva a Lecco nel 2008, ospite di uno zio che promette di trovarle un lavoro. Va a fare le pulizie presso un Hotel e siccome a volte finisce dopo l’ una di notte, ha paura a tornare a casa da sola attraversando tutta la città e quindi dorme nello “stanzino” delle scope…
    Attraverso la San Vincenzo incontra una ragazza che prende l’ impegno di riaccompagnarla a casa.

    Scopri di più

    Missione di Mollas, Albania

    Progetto "Adotta uno studente"

    Vi vogliamo parlare dell’esperienza dell’estate 2012 di alcuni confratelli e consorelle di Lecco e di Torino che sono venuti, un po’ per caso, in contatto con la Missione della Figlie della Carità di Mollas, in Albania. In questa terra cinque suore hanno iniziato un’opera di evangelizzazione e di aiuto alle famiglie povere locali per le quali la missione rappresenta l'unico supporto alle grandi e piccole necessità.

    Scopri di più

  • Progetto accoglienza profughi

    Ricevendo questi uomini la San Vincenzo non ha solo lavorato sull’emergenza e sull’assistenzialismo e, infatti: da maggio 2015 sono arrivati a Bellano 8 rifugiati (dopo i 18 nel 2011 e 14 nel 2014) che sono alloggiati all’albergo “Lo scalo”.
    Abbiamo spinto ogni persona a ritornare protagonista della propria storia, a riscoprire la responsabilità di indirizzare le proprie scelte verso il miglioramento e l’autonomia.

    Arrivare a Bellano ha significato per queste persone entrare in un luogo adeguato per una vita più “normale”, e inserirsi in Italia. È impegnativo, anche perché condizionato da orari di rientro e convivenze (dividere la camera con due – tre compagni) ma oggettivamente una grande occasione, indispensabile per il loro futuro. Certamente senza quest’opportunità le probabilità di una vita felice e pubblicare in Italia sarebbero veramente ridotte al minimo.

    Scopri di più

    Progetto di integrazione famiglie straniere attraverso la relazione scuola-famiglia

    Vivere Bene la Scuola

    LA SCUOLA NEL MONDO.   VIVERE BENE LA SCUOLA

    L’ECOLE DANS LE MONDE. VIVRE BIEN L’ECOLE

    SHKOLLA NE BOTE .  TE JETOSH MIRE SHKOLLEN.

    SCHOOL IN THE WORLD.  LIVING SCHOOL WELL

    LA ESCUELA EN EL MUNDO.  VIVIR BIEN LA ESCUELA

    La conferenza famiglie Santa Chiara della Società San Vincenzo de Paoli, che opera nel quartiere Santo Stefano di Lecco, sta dedicando particolare attenzione alle problematiche di integrazione dei bambini stranieri nella scuola primaria del quartiere.

    Noi famiglie che facciamo parte di questo gruppo di volontariato siamo consapevoli del fatto che la famiglia di ciascun bambino abbia bisogno di integrarsi nella realtà sociale in cui si trova per poter accompagnare i propri figli nel percorso educativo.

    Convinti che l’incontro tra le persone sia il vero incontro tra le culture,

    In accordo con il dirigente e le insegnanti, abbiamo pensato di creare delle opportunità di incontro e di integrazione tra mamme italiane e straniere CON LO SCOPO DI CREARE momenti DI CONFRONTO SULLE DIVERSE ESPERIENZE E VISSUTI SCOLASTICI nEI VARI PAESI DI PROVENIENZA.

    SI VORREBBERO POI approfondire ed analizzare insieme le regole che occorre conoscere e rispettare per una fruttuosa relazione casa-scuola, insegnanti-bambini, genitori-insegnanti.

    Metteremo a disposizione il nostro tempo e   il nostro  impegno  affinché  attraverso l’incontro e il confronto tra mamme italiane e straniere ci sia un arricchimento reciproco che  possa giovare ai loro bambini .

    Per questo progetto, che svilupperemo nella scuola Primaria Santo Stefano di Lecco in accordo con le insegnanti, ci avvalleremo del supporto di figure professionali competenti quali i mediatori culturali dell’associazione Les Cultures di lecco e degli operatori esperti CHE SARANNO NECESSARI COME supporto nei vari ambiti per creare momenti conviviali e costruttivi.

    grazie alle offerte di coloro che condividono il nostro operare possiamo sostenere questo progetto.

    Ci SI PREFIGGE, a conclusione di questo percorso, DI PRODURRE UN DOCUMENTO MULTIMEDIALE CHE DARA’ LA POSSIBILITA’ DI CONDIVIDERE CON LA REALTA’ CITTADINA LE TESTIMONIANZE RACCOLTE.

    INOLTRE UN TESTO SCRITTO   nelle diverse lingue delle etnie presenti RACCOGLIERA’  “le regole per vivere bene la scuola” CONDIVISE DURANTE GLI     INCONTRI.

    Questi incontri saranno effettuati presso la ex casa del custode della scuola primaria santo stefano in gestione al servizio tutela minori del comune di lecco con cui è stato concordato l’ utilizzo dei locali comodi e  accoglienti per questa attività.

    Questo il link per vedere il video completo che illustra l'iniziativa:

    www.youtube.com/watch?v=CRZcKXeFSMY